Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Il miracolo in una fetta

Dopo la trepidante attesa in una coda composta e devota la donna e l'uomo, che divideva la sua esistenza, entrarono nella cattedrale consacrata al culto pasticcere. L'uomo cacciatore del tempo nello spazio, anticonvenzionale nell'essenza, tanto che non si trovava conformismo non solo nel suo DNA, ma perfino smontandolo atomo dopo atomo e analizzando finanche i neutrini che componevano la sua materia (e c'erano fisici, di fama mondiale, disposti a giurare che qualora si fosse arrivati a sezionare la materia nuovamente, neppure allora se ne sarebbe scovato  sentore in lui) rinunciò a soggiacere al rito e rifiutò di accostarsi alla santa reliquia, dedicandosi alla contemplazione di un dio minore. L'indugio di un attimo, affinché l'olfatto e la vista rivendicassero la loro parte, poi la donna chiuse gli occhi, i denti violarono la resistenza della glassa, alla lingua arrivò per primo l'amaro del cioccolato, poi la morbida acidità della farcia si arrotolò sull&…

Ultimi post

Incipit: "un figlio" e "le cose che non ho"

Vento d'estate

Varie ed eventuali 9

Richiamo

Torture

La scelta

L'orrore che ci somiglia

Incipit: Tutto il nostro sangue

I viaggiatori immobili

Quegli occhi allegri da italiano in gita