Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

La calla

Piero Schirinzi  Si impara a non volersi bene o questa attitudine nasce con noi?  Quando è che si inizia a guardarsi allo specchio e a vedersi come potrebbe farlo un occhio malevolo che sintetizza con una battuta cinica un giudizio tranchant che non offre scialuppe su cui mettersi in salvo dall'iceberg affiorante?  O è qualcuno che insinua il dubbio che apre la crepa che poi non si è più in grado di sanare. La calla  è un fiore elegante, vive sulle rive dei canali, candida, in essi si riflette e somiglia a un imbuto, beve, assorbe.  La donna dalle forme morbide è a un soffio dall'inizio della sfioritura, sta, nuda, seduta sulla sedia, potrebbe guardarsi in uno specchio, ma lo ha staccato dal muro. Su se stessa nutre un pregiudizio , quindi a che giova rimirarsi?  Un occhio amico di lei noterebbe un bel volto dalla pelle candida, delle occhiaie appena accennate che nulla tolgono a due occhi verdi, scuri e profondi; dei lineamenti delicati e minuti. Troverebbe quelle forme piene,

Ultimi post

Chi ha paura del buio?

Silvana on air

Silvana

Con la complicità della foresta

Silvana

Purple

Bologna 2 agosto 1980

Pesci rossi

I pomeriggi in casa Vasilyev

Saudade