Agata


Imbrattacarta





Agata,
la donna che sarai vorrei amasse guardare lontano che significa essere curiosi e che guardando avesse il sole addosso che vuole dire godere dei colori svelati dalla luce.
Nell'immagine che ho di quella donna, lei si protegge gli occhi per volontà di cogliere i particolari, non si accontenta di una visione d'insieme, cerca un suo punto di vista sulle cose.
Avrà pagine di libri con i quali volare, sognare, imparare e ragionare e cassetti di ricordi da aprire, non per nostalgia, ma perché i ricordi sono radici che pescano linfa vitale e permettono di alimentare chiome frondose in cui si annidano i pensieri che ci rendono liberi.
La donna che sarai viene dall'acqua e nuota libera, sguscia tra le maglie delle reti che la vogliono trattenere e sceglie su quale scoglio posare il piede che procederà con passo sicuro.
Non temo di perdere la bimba che eri, vive nel mio cuore come la parte migliore di me, accolgo la vita che ci muta e che farà di te una donna a me tanto lontana e tanto vicina perché l'amore è una bava sottile di ragno: al bisogno si può scindere o riavvolgere

Commenti

  1. Soave vedo/non vedo proprio come il disegno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alli, anche per il commento su Grafemi

      Elimina
  2. Vorrei essere la ragazzina Agata, a cui è stato fatto un augurio così importante, pieno di tenerezza, forte di sensazioni e di dolce sensibilità.
    Vorrei essere la ragazzina Agata che apre un biglietto dalla grafia elegante e legge tutto questo, comprendendo che tutto ciò è pura ricchezza, regalo prezioso per i suoi diciott'anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai visto Agata e a dire il vero neppure il suo papà, se non in foto, ma, magia di instagram, è arrivato sul mio profilo e gli è piaciuto e poiché lui disegna e dipinge mi ha detto che gli avrebbe fatto piacere se avessi utilizzato uno dei suoi lavori per un racconto. Ho trovato questo e sotto ho letto che era dedicato ad Agata e a come sarebbe diventata e così ne è uscita la lettera

      Elimina
  3. io con Greta inizio dalle pagine di libri con i quali volare

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari