Di rosso, di blu



Il divoratore della fantasia


Bruno Gorlato ha creato un mondo magico fatto di borghi a volte cinti da mura che scalano montagne, di torri merlate, di alberi spogli, di scenari/ sipari/ contenitori di roccia monolitica, di arche che non hanno portato a terre emerse, o se lo hanno fatto, giacciono ormai relitti su spiagge candide o ocra, di biciclette Escheriane come di visitatori calmi giunti nel borgo per meditare in compagnia, di tendoni del circo nei quali vorresti correre a vedere uno spettacolo di Deperiana memoria, di colonne per stiliti che si levano alte nel cielo, su cui dimorano angeli annunciatori.
Ha colorato questo mondo di blu, e lo ha illuminato di rosso, ha ampliato nel tempo la gamma dei colori rendendoli sempre più saturi e vivi, ha composto questi paesaggi magici con la perizia di un architetto inquadrandoli in linee geometriche nette che a volte sono lampi di luce nel sipario/fondale della scena. Ha dato ai suoi scenari titoli che sono poesia. Ha fatto comparire come convitati di pietra piccoli vescovi protetti dal parasole a lato di enormi cattedrali, davanti alle quali, su vertiginose impalcature dei saggi/filosofi dissertano. Ha protetto con tende da sole colorate, le minuscole botteghe dei borghi riempiendole di una vita che si intuisce. Ha fatto danzare pinocchi/clown su chimere/rinoceronti/draghi. Ha dipinto di rosa, di rosso, di viola, di blu la sua, la mia città, che non vedevo così bella da tempo, come quella vissuta dai suoi occhi.
Sono lieta che abbiano prorogato questa mostra fino al 28 giugno, così ho avuto modo di conoscere questo mondo di cui non sapevo l'esistenza e che vi consiglio presso il Centro d'Arte e Culturale San Gaetano di Padova, l'ingresso è libero

Commenti

  1. Mi piacciono le sue forme geometriche e i colori così saturi, vale decisamente una gitarella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fosse la volta buona che ci conosciamo di pirsona pirsonalmente? :)

      Elimina
  2. bellissimo!
    mi piace anche il nuovo look

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai vieni da noi prima della fine di giugno che ti ci porto!

      Elimina
  3. che meraviglia... bellissime le immagini, è un mondo ricco di colori, itinerari e paesaggi fantastici/fantasiosi queli lin cui ti portano a viaggiare i suoi quadri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e considera che le foto non gli rendono giustizia

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari