Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Dal buco

La prima a comparire sul margine della voragine ( ma è lecito definire tale un buco tondo a bordi netti, quasi un tombino, di cui per onestà va detto che non si scorgeva il fondo?) fu una Drag Queen vestita da monaca, le labbra rosso scarlatto, le ciglia finte ormai poco salde sul margine esterno della palpebra sinistra, poi giunse un tagliatore d'erba del weekend con le cuffie di protezione ancora indossate nonostante fossero le nove del mattino e lui avesse finito di rasare il prato all'inglese alle otto e trenta, accorse per terzo un immancabile umarel che subito assunse la posa d'ordinanza: mano destra su polso sinistro rigorosamente dietro alla schiena, il collo proteso in avanti oltre il margine del buco e che di tanto in tanto scuoteva il capo lasciando  intendere che tutto poteva essere fatto diversamente e sicuramente meglio di così. Attorno a quel nucleo primigenio, un manipolo di curiosi, ché i curiosi accorrono sempre e comunque dove inizia a formarsi un capan…

Ultimi post

Tè e savoiardi

Elisabeth

La collezionista

Preghiera ad un amico

E Gigi volse lo sguardo

Incipit: Exit West

Casti alla mostra

L'onere della scelta

Oltre il buio

Il pesce vulcanico