Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

La foresta dei ratti

  Kala_illustrations  Alla festa di Santa Benigna a Breslavia, a memoria d'uomo mai alla processione era mancato l'accompagnamento della banda. A dirla tutta, era talmente rilevante il ruolo della banda che ogni famiglia aveva uno strumento, chi un ottavino, chi un clarino, chi un basso tuba, che veniva tramandato di generazione in generazione e uno o più membri della famiglia venivano inviati alla scuola di musica con l'ambizione che venissero accolti nella banda. La famiglia di Felicjan faceva eccezione e non perché non vi fosse passione musicale, semplicemente perché il loro strumento era la grancassa. Trattandosi di una genìa di omoni corpulenti a loro era toccato quell'onere. Come tutti gli anni, una settimana prima della festa della Santa Patrona, ovunque in città fervevano i preparativi, le candele erano state benedette, le bandiere esposte, i marmi della chiesa incerati e poi la cera tirata a tal punto che gli intarsi della navata centrale riuscivano a risplend

Ultimi post

Ode al pisolino

La volpe e l'Inverno

La profondità della luce

La camera

Slowest Movement

Dal bosco in autunno

Il banco dei pegni

Un guaio

Fuga dalla festa

La Gigante Elisabetta