Tecniche di accalappiamento


Le cartonine di Francesca Ballarini



Ogni volta che suonano al campanello verso le sette di sera della domenica, anche il più grosso di noi si fa piccolo, piccolo, tutti iniziano a grattarsi ovunque: vuoi per l'insorgenza repentina di un vecchio disturbo psicosomatico, vuoi perché fingono di avere malattie trasmissibili, altamente contagiose per gli uomini. No perché a chi verrebbe mai in mente di adottare qualcuno alle sette di sera della domenica? Il soggetto che si presenta alle sette di sera della domenica, bene che vada, è borderline per disturbi del comportamento, mediamente è lievemente dissociato, in piccola percentuale è gravemente psicopatico. Quindi meglio qui, che tanto qualcuno di buon cuore e davvero interessato alle nostre sorti qui si trova sempre. E poi qui stiamo in compagnia, anche se certe compagnie non sono proprio il massimo: tra rintronati vecchiotti con iniziali quadri di teresina che ti domandano le cose duecento volte ed hai un bel ripetergli come stanno, 'ste benedette cose, dopo dieci minuti tornano  a fare la stessa domanda; qualche guercio, qualche storpio e quattro mocciosi che però solitamente sono i primi a trovare famiglia perché si mettono a sbavare e scondinzolare senza dignità al primo due zampe con l'aria vagamente affidabile che passa il convento, alcuni non sono sufficientemente accorti e scodinzolano anche a femmine umane che , da come sono conciate, lo capisci subito che al primo natale o estate rischi di trovarti qui nuovamente senza passare dal via. Io invece ho la mia strategia, l'umano giusto lo annusi facendo l'indifferente sorridente, l'umano giusto non si lascia ingannare da zampine corte ed un po' storte, da troppo o troppo poco pelo, l'umano giusto funziona come noi, ti annusa e una volta annusato non ti molla più, ti porterebbe in capo al mondo, più fedele di uno dei nostri, si farebbe in quattro per te. Quindi lascio che gli altri si vendano per poco. Io guardo lei, che viene qui da anni come volontaria, che non salta un turno, che si è già portata a casa un paio di noi se lei sembra ben disposta verso l'aspirante "adottatore" c'è da fidarsi, diversamente sempre mostrare i denti all'interessato in modo da fargli cambiare idea, mostrarsi inaffidabile e se ne riparla la prossima volta.



Auguri Emilys

Commenti

  1. Auguri anche da parte mia Emilys, che prima non ti conoscevo e adesso ti conosco grazie al bel ritratto che ti ha fatto Amanda e al tuo blog. E un bel sorriso per l'inaffidabile di magrittiana memoria.

    RispondiElimina
  2. Buon compleanno Emilys! E che bella paginetta su misura :)

    RispondiElimina
  3. Ah l'amore canino!!
    Auguri Emilys, Amanda è speciale nei suoi doni.

    RispondiElimina
  4. ah, le tecniche di accalappiamento... dolcissime e ineludibili.
    ciao Amanda, sempre preziosa, tu.
    zena

    RispondiElimina
  5. Auguri Emilys! E grazie ad Amanda della bella presentazione!

    RispondiElimina
  6. Auguri Emilys 🐶🐶🐶🐶

    RispondiElimina
  7. Grazie grazie grazie : ad Amanda per la presentazione che più completa non si può e solo lei riesce a farle cosi riuscendo quasi a rendere simpatici i personaggi improbabili che funestano i miei turni in canile; a voi che vi siete associati agli auguri; a tutti un abbraccio da me e uno scodinzolio dal fedele tripode Rocky.Grazie ancora del pensiero! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari