Da lontano



Christian Schloe




Qualche volta, piano piano, quando la notte
si raccoglie sulle nostre fronti e si riempie di silenzio
e non c'è più posto per le parole
e a poco a poco ci si raddensa una dolcezza intorno
come una perla intorno al singolo grano di sabbia,
una lettera alla volta pronunciamo un nome amato
per comporre la sua figura; allora la notte diventa cielo
nella nostra bocca, e il nome amato, un pane caldo, spezzato

Pierluigi Cappello. Azzurro elementare. Rizzoli

Fatevi un regalo, regalatevi i versi splendidi di un'anima bella

Commenti

  1. Bella...
    L'immagine è una manipolazione de L'annunziata? Mi piace molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente no, ma ora che mi ci fai fare mente locale potrebbe :D

      Elimina
  2. Non conoscevo questo poeta, grazie Amanda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vai da Lillo qualche giorno fa ha postato una bella intervista a Pierluigi Cappello

      Elimina
  3. sei una fonte inesauribile, sei la mia fonte

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari