Prospettive





Visito un dodicenne afroitaliano, un enorme dodicenne afroitaliano, al contrario di altri miei pazienti di origine africana che hanno padri enormi per cui si capisce da chi abbiano preso la stazza, il padre di questo è un'anima lunga lunga e sottile.
Il ragazzino è di una simpatia travolgente.
Finita la visita lo peso e lo misuro, l'indice di massa corporea non mente: obesità.
Inizio la solita chiacchierata sulle abitudini alimentari e gli stili di vita e il padre mi dice che non mangia nulla fuori pasto e che a cena mangia di gusto ma senza eccedere, e fa sport; domando allora da dove proverrebbero i chili in eccesso.
Il mio giovane paziente allora dice:" Sai a scuola alcuni non mangiano, ma i loro genitori hanno pagato la mensa, vorrai mica buttare via tutta quella roba buona già pagata"


Commenti

  1. Beh, direi che si è perfettamente adattato all'italianità. Tutto ruota intorno al pranzo e soprattutto, la colpa, in fondo, è sempre degli altri. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche questa è una prospettiva :)

      Elimina
  2. Nessuna colpa: ha deciso di svolgere, con grande sacrificio personale, un prezioso servizio sociale ed ecologico!!! :-))

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. devo fare il medico, un po' di predicozzo, anche se con ironia

      Elimina
  4. anche Rocky fa così...il suo motto è " svuota la ciotola, anche se non è la tua" :-))

    RispondiElimina
  5. ^ _ ^
    in un mondo dove abbondano gli sprechi, l'usa e getta, potremmo forse dire che il ragazzo ha un animo nobile, etico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmmoooooooooooooooooooooooooltoooooooooooo

      Elimina
  6. Certo, si desse come missione quella di esortare i compagni a mangiare il loro pranzo, la sua opera buona sarebbe meno autolesionista!

    RispondiElimina
  7. Eh che dire una battaglia davvero difficile quella dell'alimentazione... faccio l'allenatore di calcio (scuola calcio) è davvero difficile far capire ai genitori l importanza di ciò che mangiano i bambini. Troppe volte vedo il classico salto al bar con merendine, pizzette a volontà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. zitto non dire nulla, pare che non riescano neppure ad aspettare in sala d'attesa senza continuare a macinare con i denti

      Elimina
  8. Ma gioia! pare il mio Tom( che è come Rocky) suo fratello lascia gli avanzi e lui spazza tutto, lucida le ciotole... tale quale al ragazzo!
    Quello che mi è difficile da capire è come facevano i genitori a non capire che il figlio fosse obeso....come lui tanti altri a dire il vero... forse il problema sta proprio lì, non si rendono conto di esserlo in mezzo ad altri che lo sono, e così nessuno capisce che si tratta di una malattia e ci si deve curare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no i genitori vedevano che era grosso, ma essendo tanto alto pensavano fosse sovrappeso non obeso e comunque il ragionamento di molti è che tanto prima si allargano poi si allungano

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari