Buona giornata





Ormai è noto: Amanda  e la guida sono due universi separati, io e la mia patente ce ne siamo fatte una ragione ed invece di essere lei che porta a spasso me, sono io che da mille anni la scarrozzo inutilizzata nella borsa.
Usando i mezzi pubblici mi sono abituata a calcolare i tempi necessari ai ritardi, così, specie quando ho ambulatorio al mattino, per non trovarmi a dover iniziare la battaglia con telefono, carta e penna, quando ancora sono sul bus, arrivo presto, molto presto e mi godo il magico attimo di pace prima della tempesta.
Mi leggo i vostri post, o come ora butto giù due righe. La città è ancora sonnolenta, il tram non è ancora stipato di carne giovane che va a scuola con le cuffiette alle orecchie, gli ultimi compiti da copiare, appoggiata alla porta di uscita. Le strade sono meno congeste. Uno scambio di parole con il signore che tiene pulito ed ordinato l'ambulatorio per augurarci una buona giornata. Le prime ricette da preparare, un ultimo respiro e poi si accende il cellulare e tutto ricomincia. Ma questo occhio mezzo aperto e mezzo chiuso sul nostro mondo fatto di parole e tastiera e di persone che ho imparato a conoscere ed a cui voglio bene è un buon inizio

Buona giornata gente

Commenti

  1. Oh, sono la prima! :Buongiorno, cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno a te :) anche col cielo grigio, anche dopo le elezioni!

      Elimina
  2. io arrivo al lavoro alle 7.30 e per prima cosa mi fiondo su blogger a vedere i nuovi post e a curiosare.... è diventato un piacere mattutino, raccogliere le idee, bersi un caffè con calma prima di buttarsi nella mischia.... piace anche a me questo momento lento al mattino: buona giornata passerotta!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre detto: gemelle separate alla nascita :)

      Elimina
  3. Buona giornata anche a te, cara Amanda (per me è notte, ma fa lo stesso)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o questa cosa poi che c'è una che mi legge come ultima cosa prima di andare a letto mi piace ancora di più :)

      Elimina
  4. ecco proprio di questo avevo bisogno stamani, di parole affettuose.Grazie Amanda cara......

    RispondiElimina
  5. Non dirmi che tra quelle persono ci sono anch'io
    son già cresciuto dieci centimetri solo alla speranza!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccome no, vedi di non diventare troppo alto che piccola come sono poi non ti vedo più in faccia :)

      Elimina
  6. Io leggo di sera...al mattino non sono in grado di fare niente di piu delle operazioni semi-automatiche di lavaggio e vestizione...forse e' perche ' ho la pressione bassa ( non darmi un parere medico, ormai mi sono convinta che e' cosi'...).Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a mezzogiorno oggi avevo 65 di minima, non oso pensare dove stava alle 7 di stamattina

      Elimina
  7. Sei come me allora! Anche tu a masticar Golia al mattino perche la liquirizia aiuta? :-))

    RispondiElimina
  8. ho fatto una visita, un giorno.
    la dottoressa era una ragazza giovane, carina e con un'umanità dentro che veniva voglia di essere malati per farsi curare da lei.
    un'altra volta finii dentro uno schianto e fui raccolto dal marciapiede più di là che di qua. avevo una frattura alla radice dell'anima che pare non fosse individuabile con le radiografie, ma mi feci comunque una settimana di ospedale.
    ho un ricordo di angeli che mi accudivano.
    è così, per me, con i dottori come te.
    fatine scese sulla terra per salvarmi.

    RispondiElimina
  9. Per quanto riguarda la frattura alla radice dell'anima, si è poi sanata? Non perchè quelle sono malattie serie mica si possono lasciare così a fare il callo da sole

    RispondiElimina
  10. c'è voluta cura e pazienza e trasfusione d'affetto. ma sì. alla fine è andata a posto.
    per fortuna.
    credo che mi sia andata bene, quella volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che è andata bene, ora bisogna concedersi orizzonti lontani e amori vicini, che sono la migliore terapia

      Elimina
    2. e quanto più è vicino l'amore, tanto più è lontano l'orizzonte che il cuore riesce ad accogliere.
      è la curvatura dell'universo, la confluenza del sentire.

      Elimina
    3. eccolo qui. un altro piccolo mattone d'argilla, pronto da mettere al suo posto.

      Elimina
  11. Uso anch'io i mezzi - probabilmente esattamente gli stessi che prendi tu - e anch'io ho quella sensazione di "un attimo prima della tempesta". E' un tempo solo per me, per le mie letture (non mi collego a Internet, per cui solo libri), per guardare fuori dal finestrino, per intercettare il passare delle stagioni, che i vetri scuri dell'azienda dove lavoro tende un pochino a nascondere. Anche quando vado a Milano, o a Roma, scelgo sempre il treno, con il suo dondolio, la gente silenziosa, il telefono spento... e se poi a tutto questo aggiungo che non inquino, sono ancora più felice!
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai connessa sul tram, sul tram mi godo me stessa o la gente; sono stata una pendolare estrema per due anni: Padova- Merano cioè 3 treni andata e due al ritorno come ho avuto modo di raccontare ho stretto alcune delle più belle amicizie della mia vita sui treni, resistenti alla fine del pendolarismo

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari