Pazienza coi pazienti






"Dottoressa vengo in ambulatorio alle 16 e 45"
 "Mi dispiace a quell'ora sono già occupata, il primo posto libero è alle 18 e 10"
 "Va bene allora vengo alle 15 e 20"



Ore 18: "Dottoressa devo portarle le bambine"
"Certo, ora vedo a che ora ho posto domani pomeriggio"
 "Devo venire ora"
 "Ma l'ambulatorio è stato questa mattina e ci sarà di nuovo domani pomeriggio"
 "E' un'emergenza!"
 "Che problema hanno le bambine?"
"Tosse"


"Dottoressa, io, mio marito e mia figlia più grande abbiamo l'influenza, ora la bimba piccola ha la febbre, sarà qualcosa di grave?"


"Signora sa che doveva prenotare?"
"Sì ma se chiamo e lei ha il cellulare spento io come faccio?"
"Signora il mio cellulare è acceso dalle 8 di mattina alle 7 della sera"
"Appunto io l'ho chiamata alle 8 e 40 ieri sera...... se lei spegne....."


Lunedì pomeriggio la nevicata perfetta in corso, molti pazienti disdicono, aspetto 40 minuti l'ultima paziente immaginandola persa nella tormenta, poi preoccupata la chiamo:
"signora aveva appuntamento 40 minuti fa per la bambina"
"con questo tempo vorrà mica che venga"
"ma io l'ho aspettata fino ad ora"
"ah non avrei mai pensato"

Commenti

  1. :D

    questi sono i momenti in cui, da paziente, mi rendo conto di quanto posso essere rompiscatole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che il medico mi chiami preoccupato perché ho bucato una visita, finora non mi è mai successo...

      Elimina
    2. Lilluzzo col tempo che c'era se quella fosse stata bloccata per strada con la bimba ed io me ne fossi andata e quella arrivava mi sarebbe dispiaciuto un sacco

      Elimina
    3. da noi non nevica, in effetti...

      Elimina
    4. Se quella arrivava e non ti trovava magari pure ti denunciava...

      Elimina
    5. ecco sai bene che può succedere

      Elimina
  2. Beh Amanda tu da medico hai proprio molta pazienza, pero' ci sono anche pazienti che hanno moooooolta pazienza con i medici, che svolgono la professione come trattassero mattoni e non persone...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah certo ci sono prospettive multiple

      Elimina
  3. Paziente: Dottoressa buongiorno, sono qui perchè ho problemi di memoria.
    Dott.ssa: Da quando?
    Paziente: Da quando cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo può succedermi in autunno con i nonni ginnasti .... ma da pediatra!

      Elimina
  4. Ehm... ecco un lavoro che non potrei mai fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. arrivata al venerdì sera talvolta il dubbio assale anche me :)

      Elimina
    2. Amanda, non lo credo neanche per un minuto..

      Elimina
  5. Tu hai scritto delle scemenze che fanno i tuoi pazienti, se ti scrivo quelle dei dottori che portano a casa 10000 euri e visitano i pazienti durante l'orario di lavoro, non portano mai le fatture registrate e quando le portano vorrebbero i soldi in una settimana perchè loro c'hanno da pagare, di un radiologo che c'ha lo stemma appiccicato sul vetro della macchina e parcheggia nell'isola pedonale pretendendo che non gli facciano contravvenzione anche se la macchina ce la mette il figlio, di un altro radiologo che non ha mai capito niente e quando è andato in pensione ha messo su uno studio dove fa ecografia ai neonati.
    Amanda, ogniuno ha le sue ma te sei brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho scritto alcuni gesti di inciviltà, maleducazione e scarsa attitudine all'uso della materia cerebrale di alcune persone con cui ho avuto a che fare durante l'ultima settimana, nello specifico ci ho avuto a che fare per motivi di lavoro, ma chiunque lavori a contatto con il pubblico potrà riferirti episodi analoghi, gli incivili ed imbecilli e coloro che hanno scarsa attitudine all'uso delle proprie sinapsi esistono in ogni categoria, i furbetti, i corrotti, i ladri pure, lo dimostrano i fatti ogni giorno, se siamo nella situazione in cui siamo è perchè il "bene" personale viene messo sempre avanti al bene comune anche se per arrivarci si calpestano gli altri

      Elimina
    2. Massimo stai parlando della categoria:..esseri umani..

      Elimina
    3. Si, non volevo demonizzare una categoria,
      volevo dire quel che so di negativo di quella categoria
      per contro conosco anche delle belle storie
      come un ecografista che ha montato l'apparecchio sullo scooter e va in giro a fare il suo lavoro o un altro che regala il ricavato della libera professione ad istituti di beneficenza.
      fa parte tutto dell'umanità varia che ci circonda

      Elimina
  6. Affrontare le diagnosi dei piccoli malati in fondo è cosa lieve. Avere a che fare con l'orda di mamme fuori di testa è la vera missione. Santa subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è che a fine settimana se uno mi assaggia mi trova un po' acida

      Elimina
  7. Ultimamente, purtroppo per una serie di vicissitudini ho avuto a che fare con svariati medici, di varie specializzazioni, ho trovato tutte persone fantastiche, "pazienti" e disponibili.... chi non lo è probabilmente sarebbe stato arrogante anche se faceva il salumaio. Amanda è Amanda...dopo è un medico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esageratamente di parte :D
      ti ho mai detto che ti adoro?

      Elimina
  8. la categoria "persone arroganti e maleducate" è infiltrata in ogni strato della società e in ogni attività umana...ti faccio solo un esempio del turno di oggi in canile, arriva una signora e mi dice " com'è che ci sono tutti questi cani qui?" si vede che non siete capaci di farli adottare..." Ma ti rendi conto? Pure impellicciata era!!! grrrrrr.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma un pittbull in disarmo in canile non l'avevate da mandarle dietro?

      Elimina
  9. Infatti volevo proporle una passeggiata nel box di Diablo... ;-))

    RispondiElimina
  10. Infatti volevo proporle una passeggiata nel box di Diablo... ;-))

    RispondiElimina
  11. ma, Manza, allora ce li hai anche tu i rincoglioniti.
    pensavo che ne fossi esonerata.

    anche tu però spegnere il cellulare alle 20 e 40...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari