Picco






Ogni anno si aspetta la mannaia del medico di base, ogni anno la mannaia prima o poi arriva: il picco dell'influenza . Ogni anno le solite raccomandazioni. Ogni anno tutti se le dimenticano e dopo 3 ore di febbre si esige la visita anche se il bambino non ha null'altro che la febbre, le ossa "ciancicate" il colorito verza cotta ed il naso un po' chiuso con la tosse. Ma nulla: sicuramente il loro figliolo a 3 ore dall'insorgenza della febbre è già preda di innominabili complicazioni che non si rammentano dal 1918 anno della sterminatrice spagnola. 70 bimbi visitati in due giorni, centinaia di telefonate al giorno per consigli. Padri che si dimenticano di chiedere il certificato di assistenza materna e si inventano che il medico ha finito i moduli (ce li stampa il computer) pur di non ammettere quanto cialtroni sono e di non fare un secondo giro in ambulatorio. Pronto soccorso straripanti di gente che così infetta altra gente che al PS c'era magari solo perchè si era rotta un braccio ed aveva il sacrosanto diritto di starci. Resistere, resistere, resistere all'assedio virale. Nel mezzo c'è pure da capire cosa fare col bimbo che si è ingoiato la UHU

Commenti

  1. Qui si vaccinano tutti e via. Poi più della metà stanno malissimo per il vaccino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà si vaccinano in tanti anche qui, ma io devo avere solo pazienti non vaccinati (me compresa)

      Elimina
  2. bada bene che non siano loro a farti colare a ...picco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti dirò che ce la stanno mettendo tutta ma tutta tutta

      Elimina
  3. io e Rocky abbiamo già dato!!!!...noi si anticipa il picco, siamo un pò snob, non ci piace fare l'influenza quando la fanno tutti. ps tra parentesi, è stata una delle settimane più piacevoli degli ultimi mesi, autorizzata a starmene a letto, libri e spremute sempre sul comodino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè non lo capiscono quelli che possono?

      Elimina
  4. Non ti dico cosa penso di chi intasa il pronto soccorso per l'influenza (tranne quei due o tre su mille che hanno ragione di andarci per via di complicazioni ecc.) perché a quest'ora sono stufo di digitar parolacce... :)

    RispondiElimina
  5. Io mi vanto perchè con spremute di arancia, miele, zenzero, propoli, non la prendo mai... Ma forse è perchè non ho nessuno vicino che mi possa contagiare!!! Amanda, sbatti il virus al tappeto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono stata affondata però dalla forma intestinale,l'influenza vera non la prendo dal 1985, oggi devo tener duro perchè non ho trovato chi mi sostituisce, domani resto a letto

      Elimina
    2. Bhè dai, con la forma intestinale perdi un chiletto senza fatica :-)))). Com'è la storia dell'Uhu, invece?

      Elimina
    3. non so com'è andata a finire l'ho spedito in PS

      Elimina
  6. Risposte
    1. a me la storia ha inquietato parecchio

      Elimina
  7. no commenti su quelli che intasano il pronto soccorso

    RispondiElimina
  8. ogni volta si scopre un'amanda diversa.
    dovrei risalire ai primi post e trovare la sorgente.
    oppure me la piglio così. a pezzetti. e lasciare che si ricompongano tra loro.
    con il tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai presente l'artigiano polivalente di medioevale memoria? ecco io sono il medico polivalente di precaria necessità virtù :)
      in realtà se vuoi sapere qualcosa di me dovresti leggere gli amarcord qui o sull'altro blog o lasciare fare al fato

      Elimina
    2. un po' e un po' andrà benissimo.
      le cose sistematiche un po' mi spaventano, sai.
      ci vuole un attimo a perdere il senso della scoperta.

      Elimina
    3. trovo anch'io: mai usato un navigatore in vita mia

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari