Come i poeti


Lisa Adams






E adesso apri gli occhi.
Non spalancarli. Piano:
socchiuderli basterà.
 
Ti basterà, vedrai, per
scoprire che nel mondo
c’è troppa meraviglia
per non vivere una vita.
 
Vedi? E’ già primavera.
E tu stringi in mano
frammenti di esistenza.
 
Hai l’universo, dentro.
Credi a me, è abbastanza.
Abbastanza perché tu
possa sorridere anche
così ed ora.
 
E non dare ascolto ai poeti,
quando dicono

che solo nei sogni
gli
uomini sono liberi:
mentono.
 
Lo fanno sempre,
da sempre.



Annamaria Bianco

Commenti

  1. Che dolce fine di giornata (inizio, per te) mi offri, cara Amanda :-)

    RispondiElimina
  2. buongiorno anche a te passerotta, io sogno sempre.... ma mi sento libera anche quando non sogno!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Ah quanto riempiono queste parole, ora le prendo e le doso pian piano in tutta la giornata. Medicina per l'anima......
    Bacio.

    RispondiElimina
  4. Ah quanto riempiono queste parole, ora le prendo e le doso pian piano in tutta la giornata. Medicina per l'anima......
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze avevo bisogno di occhi semiaperti sulla meraviglia

      Elimina
  5. Poesia immensa
    In queste sere il tuo profilo non ha una linea precisa
    poiché non c'è confine nel tuo sembiante per l'inizio del tuo sorriso,
    ma di colpo è sulla tua bocca e non si sa come vi filtra
    e quando va via non si può dire se sia ancora lì,
    come la tua parola, di cui non udimmo mai la prima sillaba
    come non finimmo mai di udire quello che dicevi,
    perché sei così vicina in questa lontananza
    che è vano domandare quando venne il tuo venire,
    giacché ora ci sembra tu sia stata qui sempre
    con codesta voce eterna, codesto sguardo continuo,
    con il contorno incorruttibile della tua guancia.
    Joaquin Pasos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uomo tu sai regalare bellezza :)

      Elimina
  6. ‘’ Il vento’’
    Del vento non vedi le sue forme
    la sua grandezza.
    Lo senti fra le stoffe
    fra le tue trame fisse
    in quelle improvvise dei tuoi capelli.
    Invisibile ti muove, ti sposta
    ti porta profumi ,pollini
    sentori di mare ,di terre lontane.
    Cambia le tue movenze
    ti scalda e bagna
    ti spinge e abbraccia
    Ma non c’è.
    TonDel’13

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tonino, ben tornato, come stai?

      Elimina
  7. Bene !
    Poche ore libere fra il turno notturno di reperibilità e quello pomeridiano.
    ''Saudade '' di rivederVi.
    Ciao belle !

    RispondiElimina
  8. ecco oggi nella giornata della felicità, che a dire il vero mi deprimeva come non mai, una piccola gioia....grazie Amanda del mio cuore..

    RispondiElimina
  9. mai farsi deprimere dalle giornate della felicità ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari