non è un paese per vecchi




A novembre mi sarei occupata dei miei nonni cocoon per la l'ennesima volta, ma per regio decreto non lo posso più fare, poi arriveranno gli studi di settore a chiedermi come mai quest'anno non avrò guadagnato come lo scorso anno ed io dirò chiedetelo a Balduzzi il salvatore degli atleti di ogni ordine e grado. Dunque il nobile fine dell'ex ministro Balduzzi era quello di non permettere più a nessuno di morire stecchito in una palestra o su un campo di calcetto o nella vasca delle terme facendo "acquajeans" ; come sarebbe giunto il ministro al miracoloso risultato? Dotando ogni palestra, palestrina, piscina e campetto di calcio di defibrillatore (vi immaginate la polispostriva calcio amatoriale che si può permettere di acquistare un defibrillatore e di mandare ogni anno qualcuno al corso per saper usare il defibrillatore medesimo?) Facendo fare a tutti gli atleti di ogni ordine e grado dai lattantini che fanno acquaticità agli ottuagenari che vogliono mantenersi attivi un ECG a riposo (come se un ECG a riposo fosse dirimente per identificare chi può andare incontro a morte improvvisa) ed una visita dal medico di base (o pediatra di base) ed eventualmente dal medico di medicina dello sport, il medico che non sia il Curante dell'atleta o il medico sportivo, invece non ha le competenze per visitare l'aspirante atleta. Ora poco importa se in questi anni ho trovato aritmie non scoperte dal Curante che compilava il certificato senza neanche il bene di una visita, se ho inviato a fare accertamenti persone che hanno scoperto di avere una bronchite cronica solo perché li ho sentiti sibilare auscultando toraci che non venivano auscultati da anni, se ho consigliato alcuni anziani di farsi controllare perché la mano tremava un po' troppo firmando la carta, cosa che loro non riferivano al loro medico per timore di scoprire verità spiacevoli, se mi sono fatta portare i bugiardini di montagne di medicine perché nulla mi sfuggisse e per non essere superficiale nel concedere l'autorizzazione all'attività sportiva: l'ex ministro dice che non ho le competenze per farlo e non lo potrò più fare. Resta il fatto che il regio decreto verrà affossato a grandi linee, fortunatamente non sarà obbligatorio fare un ECG a riposo ogni santo anno, che si sia affetti da patologie cardiovascolari o meno, ma che molti dei miei nonni cocoon, pensionati al minimo, non potranno comunque più permettersi la loro "acquajeans" perché facendo l'iscrizione comprensiva del mio certificato spendevano per il certificato una cifra irrisoria, mentre dal medico di base il certificato costa 50 euro e 35 o 40 euro in più, a seconda del Comune, a volte sono una montagna inavvicinabile per tirare a fine mese. Ora dite quante complicanze in più da ipertensione, diabete, colesterolo non facendo fare a molti anziani un po' di attività fisica fatta in modo dolce e mirato alla loro età si avranno da ora in poi?

Commenti

  1. Ma perché, perché il 90% delle volte che cambiano qualcosa la peggiorano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io più che altro mi domando a favore di chi sarà stata fatta questa volta?

      Elimina
    2. Uffa, che tristezza che dobbiamo sempre farci (e giustamente) queste domande!

      Elimina
  2. Gli amici degli amici incompetenti sono numerosi, questo è un sistema per trovare loro lavoro,lavoro che da soli non sono in grado di trovarsi. Io sono arrivata a questa soluzione non c'è altra motivazione.
    Succede la stessa cosa anche nel mio campo, si moltiplicano adempimenti che non servono a nessuno, ci fanno credere che serviranno, ma non è vero, l'unico motivo è trovare lavoro per gli amici degli amici, purtroppo ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temo che questa sia la risposta esatta, altro che semplificazione, vita cara e per giunta assurdamente complicata

      Elimina
  3. Mi piace leggere il punto di vista di uno specialista - è un piacere in generale: succede in qualsiasi campo.
    Entrando nel dettaglio, ho il sospetto che il problema della politica in Italia non sia tanto che i politici sono ladri, quanto che i politici sono ladri incompetenti. Il mio commercialista mi diceva di una riunione tra un Governatore di una Regione, un sindacalista esperto di diritto del lavoro e alcuni rappresentanti del governo croato... be', il Governatore, che poi è quello che ha preso le decisioni, interveniva con la competenza che avrebbe potuto avere un fruttivendolo (senza nulla togliere ai fruttivendoli). Siamo nelle mani sbagliate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che nessuno vuole farsele queste mani, tutti si accostano alla politica senza preparazione alcuna, e senza neppure la volontà di farsela, la politica è una tetta calda da cui suggere e null'altro. Comunque quando ai ministeri ci sono stati "tecnici" non è che le cose siano andate meglio

      Elimina
  4. Mi ritrovo con tutti i commenti qui sopra. Che tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siccome l'italietta è il paese che è:" fatta la legge trovato l'inganno", pare che se potrà fa'anche quest'anno

      Elimina
    2. Il che è positivo, ma come mai?!

      Elimina
    3. non chiederlo a me, ma quelli dell'associazione che organizza per i Comuni i corsi hanno trovato il modo di allentare una maglia, qui tutti allentano le maglie e io ed i nonni ci infiliamo, se sta bene alle assicurazioni, ai nonni ed a me va più che bene

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari